Tom Cruise – Una vita al massimo – Biografia  2019

Tom Cruise – Una vita al massimo – Biografia 2019

Nasce a Madison, nel Wisconsin, cresce in una fattoria con la madre Margharet e il padre Nathan. Dopo il diploma si arruola nell’esercito e combatte nella prima guerra del golfo. Ma chi? Tom Cruise l’attore?

No, Ethan Hunt! Il protagonista della serie di Mission Impossible da lui impersonato nuovamente nell’ultimo episodio “Mission Impossible Fallout“, uscito in Italia il 29 Agosto 2018.

Tom Cruise non è nato nel Wisconsin e ovviamente non combatte nella guerra del golfo, ma i due hanno molto in comune. Entrambi sono estremamente coraggiosi, amano il rischio e sono sempre pronti ad aiutare persone in difficoltà.

Tom è attratto dal pericolo, al punto da mettere spesso a rischio la propria incolumità, esibendosi in pericolose acrobazie senza ricorrere all’aiuto di stuntsmen o controfigure.

Tom Cruise é oggi tra gli attori più pagati di Hollywood ed ha all’attivo più di 40 film. Solo con i sei film di “Mission Impossible” l’attore ha guadagnato più 350 milioni di dollari… Non male.

Scopriamo assieme tutto sulla vita e la carriera di Tom Cruise! E se vuoi incontrarlo di persona… scopri come fare in fondo all’articolo.

Tom Cruise
Tom Cruise, fotografato da Nigel Parry

Indice


La Vita Privata di Tom Cruise

L’infanzia

Tom Cruise, nome completo Thomas Cruise Mapother IV, nasce il 3 Luglio 1962 a Syracuse, nello stato di New York.

Tom Cruise piccolo
Lo sguardo vivace del piccolo Tom Cruise

La madre Mary Lee Pfeiffer è un insegnante nata nel Kentucky da genitori di origine tedesca, mentre il padre Thomas Cruise Mapother III è un ingegnere elettronico nato negli Stati Uniti da genitori di origini Irlandesi. La coppia ha da sempre problemi economici e la mancanza di un lavoro fisso del padre costringe la famiglia a trasferirsi spesso da una contea all’altra. Il piccolo Tom ha tre sorelle Lee Anne, Marian e Cass.

Tom Cruise Famiglia
La famiglia Cruise al completo

Tom frequenta la scuola pubblica con fatica (a causa dei frequenti spostamenti della famiglia) e fatica ad avere amici.

“Della mia infanzia ricordo la solitudine. Ero dislessico e gli altri bambini spesso mi prendevano in giro. Allora ne soffrivo ma tutto ciò mi ha reso più forte”.

Tom Cruise

Quando Tom ha nove anni il padre ottiene un lavoro come consulente presso le Forze Armate Canadesi e la famiglia si trasferisce a Ottawa, in Canada. Qui Tom frequenta la scuola pubblica Robert Hopkins, dove fa le prime esperienze di recitazione.
Nel 1974 i genitori si separano e Tom, che ha adesso 12 anni, deve affrontare un altro grosso cambiamento della propria vita.

L’adolescenza

Il ragazzino, assieme alla madre ed alle tre sorelle, ritorna a vivere negli Stati Uniti e precisamente nel New Jersey. Frequenta qui diverse scuole tra cui un seminario francescano. Dopo aver rinunciato definitivamente all’idea di diventare prete, Tom decide di tentare la fortuna come attore partecipando ad alcuni provini per piccole parti in alcuni film.

Nel 1980 ad una festa Tom incontra Diane Fox, lui ha 18 anni mentre lei ha un anno di meno. I due cominciano a frequentarsi e presto si fidanzano. Resteranno insieme per un paio di anni, finché lei lo tradisce (?!?), Tom lo scopre e non ne vuole più sapere di Diane.

Facevamo l’amore ovunque potevamo. Lui era molto appassionato. Se i miei genitori non erano nei paraggi usavamo la macchina di mio padre. Una volta l’abbiamo anche fatto nel suo garage.

Diane Cox
Tom e Caroline
Tom abbracciato alla sua prima fidanzata Diane Cox, nell’estate del 1980

In precedenza aveva anche giocato a hockey e tentato la carriera di wrestler (lotta libera), conclusasi però abbastanza rapidamente (per nostra fortuna) in seguito ad una lesione ad un ginocchio.

Tom Cruise Wrestler
Tom Cruise nell’incontro del 1979 con Cletus Sanders, durante il quale rimarrà ferito al ginocchio

Il ragazzo vede nel wrestling il modo perfetto per riscattarsi da una infanzia e adolescenza non proprio felici. Lo sport e il wrestling in particolare lo aiutano a superare diversi momenti di insoddisfazione e irrequietezza causati sia dalla vita famigliare che da insicurezze personali. É un ragazzo piuttosto introverso e i problemi di dislessia (disabilità che supera solo in età adulta) non lo aiutano nelle relazioni sociali. Tom é però estremamente risoluto, tanto che la sua determinazione viene spesso scambiata per arroganza.

“Avevo 16 anni… il mio avversario mi spezzò un dente al primo round. Il labbro mi faceva molto male e sanguinava ma io pensavo solo: vincerò, si sto per vincere!”.

Tom Cruise

Il rapporto con i genitori

La relazione con il padre è sempre stata burrascosa. Il padre viene definito da Tom stesso un bruto, prepotente e vigliacco. Spesso senza lavoro, Thomas Cruise Mapother III era solito sfogare le sue frustrazioni sui figli, talvolta con episodi violenti.

“Era il tipo di persona che prima ti culla e ti fa sentire al sicuro, un momento dopo ti insulta e ti prende a calci”.

Tom Cruise, parlando del padre

Dopo la separazione dalla madre i contatti di Tom con il padre diventano sempre più sporadici, fino al 1984 quando Thomas Cruise Mapother III muore di cancro in solitudine e senza essersi mai riconciliato con la famiglia.

Se la relazione con il padre é sempre stata controversa, la madre Mary Lee al contrario rappresenta per Tom un punto fermo fondamentale, sia per la sua vita privata che per quella professionale. Tom ha una vera adorazione per la madre, che per guadagnare i soldi necessari per i propri figli riesce a portare avanti tre lavori nello stesso tempo, conciliandoli anche con il ruolo di mamma.

“Ho visto come mia madre ha plasmato il suo destino e come é stato possibile per noi sopravvivere grazie a lei”.

Tom Cruise

Mary Lee é sempre presente nei momenti importanti, alle premières, agli incontri di gala. É sempre pronta a difenderlo dalle critiche dei tabloid che da sempre seguono le avventure amorose del figlio e a sostenerlo nella sua fede in Scientology (la religione a cui Tom é estremamente devoto e di cui parliamo approfonditamente in seguito).

Tom Cruise e Mary Lee
Tom Cruise e Mary Lee ad una prémiere dei Golden Globe Awards

Mary Lee muore nel sonno nel febbraio 2017 all’età di 80 anni, dopo una lunga malattia. Quel giorno Tom perde non solo una madre, ma anche l’amica di sempre ed il punto di riferimento più importante della sua vita.

Rebecca De Mornay: il primo vero amore

Sul set di Risky Business incontra Rebecca De Mornay, suo primo grande amore, alla quale resta legato per due anni. Rebecca rivelerà in seguito:

“Tom é davvero una persona pura, c’è qualcosa di raro e speciale in lui. Come molti dei ragazzi che hanno avuto un’infanzia poco felice lui è sempre alla ricerca di amore ed affetto”.

Rebecca De Mornay
Tom Cruise e Rebecca De Mornay
Tom Cruise e Rebecca De Mornay nel 1984

Tom e Rebecca continuano la loro relazione a distanza, quando lui parte per Londra per le riprese del film fantasy Legend. La relazione però si interrompe poco dopo il ritorno di Tom negli Stati Uniti. Alla fine del suo primo amore Tom stesso dichiara:

“Le relazioni sentimentali sono difficili. Devi capire quando sei su una lunghezza d’onda diversa da quella del tuo partner ed avere la forza di separarti. Le persone sono spesso inclini a stare insieme solo per la sicurezza. É qualcosa che nella mia vita non voglio fare: se qualcosa non funziona, lo affronto e vado avanti “.

Tom Cruise

Le prime “tranquille nozze” con Mimi Rogers

Nel 1987 Tom sposa Mimi Rogers, (attrice di 6 anni più grande di lui). Il matrimonio si celebra con una piccola e riservata cerimonia a New York. Gli invitati sono pochi, tra questi il testimone Emilio Estevez attore e amico coetaneo di Tom.

Tom Cruise Mimi Rogers
Tom Cruise e Mimi Rogers nel 1988 a New York

Sono anni felici per Tom che vengono però interrotti dal desiderio della coniuge di trasferirsi a Los Angeles. Ma Tom non ne vuole sapere e questo fatto contribuisce in maniera significativa alla separazione nel febbraio del 1990, dopo solo tre anni e senza aver avuto figli.

Nicole Kidman – una unione che fa sognare il mondo

Guarda caso proprio in questo periodo Tom conosce sul set di Giorni di Tuono (Days of Thunder) la bella Nicole Kidman e se ne innamora perdutamente. Tom e Nicole si sposano alla fine dello stesso anno, il giorno della Vigilia di Natale del 1990.

Tom Cruise Nicole Kidman
Tom Cruise e Nicole Kidman, raggianti nel 1992

La coppia vive felice per 11 anni. Nicole e Tom non hanno figli naturali ma ne adottano due, Isabella Jane e Connor Anthony. Solo nel 2001 Nicole rimane incinta, ma si tratta di una gravidanza extra-uterina che purtroppo non va a buon fine.

Tom e Nicole oltre ad essere coniugi felici sono anche ottimi colleghi di lavoro, apparendo assieme in altri due film: Cuori Ribelli (Far and Away) del 1992 e nel thriller Eyes Wide Shut di Stanley Kubrick del 1999. I due protagonisti interpretano in questo film una giovane coppia che cerca di sfuggire alla routine della vita coniugale cercando di sviluppare le proprie fantasie sessuali in ambienti misteriosi e pericolosi. Sembra che tutto ciò rappresenti l’anticipazione di quanto accadrà a Tom due anni dopo nella vita reale. La rivelazione di Nicole che vuole più indipendenza ed il desiderio di esperienze diverse sono l’inizio di una crisi che terminerà con il divorzio nel febbraio del 2001.

“Era una grande star, e lo è tutt’ora. Ma per me era semplicemente Tom, mentre per tutti gli altri è una grande star, certo. Con me era tenero ed affettuoso e lo amavo… e certo, gli voglio ancora bene”.

Nicole Kidman, dopo alcuni anni dal divorzio

Dal divorzio Nicole Kidman ottiene un indennizzo di 10 milioni di dollari da Tom e sembra che l’ombra di Scientology abbia giocato una parte importante nella fine del matrimonio.

Penélope Cruz

Nel 2001 Tom conosce l’attrice spagnola Penélope Cruz sul set di Vanilla Sky ed inizia una nuova avventura amorosa che durerà tre anni, senza però convolare a nozze. Voci non confermate dicono che la possibile causa della separazione sia il rifiuto di Penélope ad entrare a far parte di Scientology.

Tom Cruise Penelope Cruz
Tom Cruise e Penelope Cruz nel 2003

Cosa certa è che la fine della loro relazione non è dovuta a terze persone, come conferma la stessa attrice. La separazione avviene di comune accordo e i due rimangono buoni amici. Penélope dirà un giorno di lui “è la persona più generosa che abbia mai incontrato”.

La favola di Katie Holmes – il terzo (e ultimo?) matrimonio

Nel 2005 Tom inizia un’ altra relazione amorosa, ancora una volta un’attrice, Katie Holmes. Dopo un corteggiamento durato appena due mesi, Tom una sera di giugno invita Katie nell’esclusivo ristorante in cima alla Torre Eiffel e le chiede di sposarlo regalandole, come vuole la tradizione, un anello con diamante (enorme). Il fidanzamento viene annunciato la settimana seguente al mondo intero durante l’ormai famoso episodio del talk show di Oprah Winfrey, durante il quale Tom non riesce letteralmente a controllare la propria gioia. Vediamo queste esilaranti scene:

Tom Cruise completamente impazzito per amore di Katie

Katie è cresciuta con tanti sogni e il poster di Tom Cruise appeso alla parete della sua camera. Alla classica domanda ”cosa vuoi fare da grande?”, la risposta era sempre la stessa “da grande sposerò Tom Cruise”. Detto…fatto. All’età di 27 anni (16 anni in meno del suo futuro marito) la bambina così sicura di sé riesce ad avverare il suo sogno.

A Novembre dello stesso anno il matrimonio viene celebrato con una sontuosa cerimonia che si svolge nel Castello Orsini-Odescalchi di Bracciano (Roma). La prestigiosa costruzione del XV secolo racchiude storia e mistero ed è perfetta per celebrare le nozze nella totale riservatezza e protezione richiesta dalla coppia.

Castello Orsini-Odescalchi
Il Castello Orsini-Odescalchi di Bracciano (Roma)

La cerimonia è tra le più sontuose della storia di Hollywood con un costo di circa 3 milioni di dollari.

Dai vestiti rigorosamente Armani, al cantante Andrea Bocelli, tutto nella cerimonia è rigorosamente italiano, unica eccezioni gli ospiti, tutti ultra famosi e americani. Tra questi gli attori Will Smith, Jim Carrey, Brooke Shields, John Travolta e Kelly Preston ma anche calciatori come David Beckham (e consorte) e numerosi seguaci di Scientology.

Tom Cruise Katie Holmes wedding
Atmosfera da favola per Tom e Katie nel loro giorno più bello

Altri nomi importanti che hanno accompagnato la coppia nel loro giorno speciale sono Jenny McCarthy, Marc Anthony, Jennifer Lopez e Leah Remini.

All’interno del castello gli ospiti sono stati accolti da portabandiere in abiti rinascimentali. In prima fila Connor ed Isabella (i figli adottivi di Tom e Nicole Kidman), Nancy la sorella di Katie con la sua damigella d’onore e David Miscavige, il migliore amico di Tom nonché leader di Scientology.

Tom Cruise Katie Holmes wedding cake
Tom e Katie alle prese con la torta al cioccolato bianco

La cerimonia avviene secondo il rito previsto da Scientology e si conclude con un bacio indimenticabile. La festa prosegue fino alla mezzanotte quando il castello viene illuminato a giorno da fantastici fuochi artificiali che risuonano per tutta la vallata.

Purtroppo questa favola non ha un lieto fine.

Anche il terzo matrimonio di Tom è destinato a terminare nel 2012, dopo 5 anni. Anche in questo caso, come già accadde nei i precedenti, sembra che la devozione di Tom per la religione Scientology giochi un ruolo fondamentale nel determinare la separazione dei due che, nel frattempo hanno avuto una figlia, la piccola Suri, nata il 18 aprile 2006 (l’unica figlia naturale di Tom Cruise).

Tom Cruise Suri Connor Isabella
Tom Cruise passeggia con Suri ed i due figli adottivi Connor ed Isabella nel 2011

Dopo il divorzio da Katie Holmes ed il suo conseguente allontanamento dalla chiesa di Scientology anche il rapporto con la figlia Suri si incrina, tanto che oggi padre e figlia non si frequentano affatto. Katie e la piccola Suri vivono ora a New York e praticano la religione cattolica.

Anche il rapporto con Isabella e Connor, i figli adottati con Nicole Kidman, è piuttosto complicato. Dopo il divorzio dei genitori i due ragazzi hanno deciso inizialmente di andare a vivere con il padre e proseguire la loro attività con Scientology.

In seguito però il rapporto si è guastato, tanto che Isabella non ha nemmeno invitato i genitori alla cerimonia del suo matrimonio, avvenuto nel 2015 (a 22 anni di età).

Dopo il divorzio da Katie Holmes sono state attribuite a Tom altre relazioni sentimentali, di cui però non si hanno conferme ufficiali. La prima sarebbe con la sua assistente Emily Thomas, la seconda con Vanessa Kirby sua partner in Mission Impossible Fallout e la terza con una misteriosa ragazza inglese di cui si sa poco o nulla. Con lei Tom sembra aver trascorso le ultime vacanze estive passeggiando tra i prati verdi della cittadina di Bourton in Grand Bretagna. Matrimonio numero quattro in arrivo per Tom? Vedremo.

Oggi Tom trascorre il (poco) tempo libero nella sua residenza a Clearwater in Florida dopo aver venduto la sua villa di Beverly Hills per la bellezza di 39 milioni di dollari.

Tom Cruise Home in Clearwater
Dal 2018 Tom Cruise vive in questo palazzo con il figlio Connor, a pochi passi dalla chiesa di Scientology

La Carriera

I primi passi

Il talento di Tom Cruise per la recitazione si rivela durante la partecipazione ad un musical, una produzione scolastica dal titolo “Bulli e Pupe” (Guys and Dolls) messa in scena quando ancora andava a scuola in Canada.

“Il movimento e l’improvvisazione erano eccellenti. La coordinazione perfetta, sembrava aver recitato la parte di Nathan Detroit da sempre!”

Margaret McGregor, insegnante di recitazione di Tom

Ma è nella Grande Mela che inizia davvero la sua inarrestabile carriera. All’età di 19 anni esordisce cinematograficamente con una piccola parte in “Amore senza fine” (Endless Love) diretto nel 1981 da Franco Zeffirelli e tratto dall’omonimo romanzo di Scott Spencer. Il film racconta l’amore incondizionato e senza fine di due teenagers, Jade (Brook Shields) e David (Martin Hewitt) che, nonostante i mille ostacoli che la vita riserva loro, non si arrendono e aspettano il momento in cui, finalmente insieme, il loro amore trionferà su tutto e tutti. La parte assegnata a Tom è del tutto insignificante ma si tratta comunque di un dignitoso esordio.

Lo stesso anno e dopo una serie di piccoli insuccessi (tra cui la partecipazione a “Week-end da leone – Una gita da sballo” (Losin’ It, non proprio un capolavoro…) la sua nuova agente Paula Wagner gli procura una parte importante nel film “I ragazzi della 56° strada(The Outsiders) di Francis Ford Coppola.

A Tom viene affidato il ruolo di Steve Randle, un ragazzo appartenete alla banda dei Greasers. La trama del film, ambientato in Oklahoma negli anni ’60, racconta di due bande rivali (i Greasers ed i Socials) che si affrontano per determinare quale tra le due è la banda più forte.

Tom Cruise The Outsiders
Tante giovani stelle nel cast de “I ragazzi della 56° Strada” (The Outsiders)

I Greasers abitano nei sobborghi poveri, i Socials invece provengono dai ricchi quartieri borghesi. Tra omicidi, incidenti, atti eroici e disperati si susseguono le peripezie dei componenti delle due bande, fino all’epilogo in cui uno dei protagonisti viene assolto da un’accusa di omicidio.

Tra i protagonisti, oltre a Tom Cruise, ci sono molti giovani attori destinati a diventare famosi. Tra gli altri citiamo Matt Dillon, Patrick Swayze, Rob Lowe, Emilio Estevez e Ralph Macchio.

Risky Business: il primo film di successo

Nel 1983 Tom ottiene finalmente un ruolo da protagonista. Il film ha come titolo “Risky Business – Fuori i vecchi … i figli ballano, una pungente commedia scritta e diretta da Pauk Brickman.

Risky Business è di fatto il trampolino di lancio per Tom Cruise e realizza un incasso di 65 milioni di dollari, una grossa cifra per l’epoca.

In questo lungometraggio Tom interpreta Joel Goodson, un diciassettenne alla fine del liceo, che si prepara ad intraprendere gli studi universitari. Al suo fianco Rebecca De Mornay nel ruolo di Lana e Joe Pantoliano nel ruolo di Guido.

Famosa la scena del film in cui Tom Cruise balla “Old Time Rock and Roll” in camicia e biancheria intima nel salotto di casa.

Tom Cruise balla “Old Time Rock and Roll”

Inizia così la folgorante carriera di Tom Cruise che lo pprterà negli anni successivi a lavorare con registi importanti come Kubrick, Brian de Palma, Kosinski, Tony e Ridley Scott, Francis Ford Coppola, Steven Spielberg, Oliver Stone e molti altri.

Top Gun, arriva la notorietà

Dopo l’interpretazione di Jack in Legend di Ridley Scott nel 1985 la svolta nella carriera arriva con il ruolo di Maverick, intraprendente pilota di caccia in Top Gun diretto da Tony Scott nel 1986.

Tom Cruise interpreta il tenente Pete “Maverick” Mitchell, un giovane aviatore di marina. A Maverick ed al suo compagno di volo Nick “Goose” Bradshaw viene offerta la possibilità di partecipare alla prestigiosa scuola di volo chiamata Top Gun. Il film racconta le avventure di Maverick dalla formazione come pilota di caccia alla guerra. Il suo atteggiamento spericolato durante il volo ed arrogante a terra lo mettono sempre in competizione con gli altri piloti, in particolare con Iceman (interpretato da Val Kilmer).

Tom Cruise Val Kilmer
Tom Cruise e Val Kilmer, rivali in “Top Gun” del 1986

Maverick non è però solo in competizione per diventare il miglior pilota di caccia, combatte anche per conquistare l’attenzione della sua bellissima istruttrice di volo, Charlotte Blackwood (Kelly McGillis), con la quale inizierà poi una appassionata relazione.

La pellicola lancia Tom Cruise tra le star di Hollywood e vince un Oscar ed un Golden Globe per la miglior canzone originale “Take My Breath Away” (Toglimi il respiro) scritta da Giorgio Moroder per i Berlin, una emergente band californiana stile new wave. Con il successo del film Tom Cruise diventa un’icona di stile con il suo look inconfondibile a base di occhiali “Ray Ban Aviator“, giubbotto militare e t-shirt.

Tutti i film che lo hanno reso una superstar di Hollywood

Top Gun è solo l’inizio di una serie interminabile di successi che ancora oggi prosegue senza sosta.

Da “Il colore dei Soldi” (The Color of Money) a “Rain Man”, da “Nato il 4 luglio” (Born on the Fourth of July) a “Giorni di Tuono” (Days of Thunder), da “Codice d’ Onore” (A Few Good Men) a “Intervista con il vampiro” (Interview with the Vampire). In pochi anni, film dopo film il suo successo aumenta sempre più.

Con l’intensa interpretazione in “Nato il 4 luglio” (Born on the Fourth of July) Tom riceve un Golden Globe come migliore attore protagonista ed una nomination per l’Oscar, che però non si aggiudica.

Tom Cruise Willem Dafoe
Tom Cruise e Willem Dafoe in una scena de “Nato il 4 Luglio”

All’età di 25 anni è considerato da molte donne l’uomo più bello del mondo, ed ancora oggi, marciando verso i 60 il suo fascino rimane immutato. Tom Cruise é uno tra agli attori più pagati di Hollywood, con un guadagno medio di 75 milioni di dollari all’anno e un patrimonio complessivo di circa 550 milioni di dollari.

Alla sua popolarità e all’incremento dei suoi guadagni ha senza dubbio contribuito Ethan Hunt, protagonista di Mission Impossibile dal 1996. Tom Cruise oltre ad avere il ruolo del protagonista di Mission Impossible ne assume anche la produzione, iniziando così a lavorare anche dietro le quinte nella serie che lo ha accompagnato per più di 20 anni.

Ethan Hunt 1996 2018
Ethan Hunt nel primo episodio del 1996 e nel sesto del 2018

Il primo film della serie diretta da Brian de Palma esce appunto nel 1996 ispirandosi ad una omonima serie televisiva.

Ethan Hunt (Tom Cruise) è un componente della IMF (Impossible Mission Force), una sezione segreta della CIA incaricata di portare a termine missioni speciali, particolarmente difficili e pericolose. La squadra di Ethan si trova in missione a Praga per impedire ad un terrorista russo di nome Max (Vanessa Redgrave) di rubare (e vendere al miglior offerente) la lista di agenti segreti della CIA che operano sotto copertura in Europa. Durante l’operazione, però, la squadra è vittima di una trappola. Dalla missione l’unico sopravvissuto sembra essere proprio Ethan, che deve faticare non poco per risolvere la situazione.

Il film è un grande successo, genera incassi da capogiro e segna l’inizio di una serie che sembra non stancare mai, anche dopo più di 20 anni, il grande pubblico.

Nello stesso anno l’attore viene premiato con un altro Golden Globe (come migliore performance) e con una nomination per l’Oscar (come miglior attore protagonista), questa volta il film è Jerry Macguire.

Jerry Maguire
Jerry Maguire, Dorothy ed il piccolo Ray

Si tratta si una commedia, a tratti drammatica e romanticissima, scritta e diretta da Cameron Crowe, in cui Tom impersona un procuratore sportivo con pochi scrupoli e poca morale. Jerry però, dopo una profonda crisi di coscienza, cambia il suo atteggiamento e adotta una nuova etica professionale.

Si licenzia dallo studio per il quale lavora e decide di proseguire la sua carriera assistendo l’unico cliente che gli dà fiducia, Rod un giocatore di football americano di grande talento. A fianco di Jerry nell’impresa c’è la segretaria (impersonata da Renee Zellwegger, che diventerà in seguito famosa con Il diario di Bridget Jones).

Nel 1999 Tom Cruise e l’allora moglie Nicole Kidman sono protagonisti del capolavoro Eyes Wide Shut del mitico Stanley Kubrick. Il regista muore a 70 anni poco dopa la fine delle riprese, ma prima di aver terminato il montaggio del film. Si tratta di una pellicola complessa che, per gli argomenti affrontati e per le modifiche imposte dalla casa di produzione dopo la morte di Kubrik, è ancora oggi oggetto di polemiche e congetture.

Criuse Kidman Kubrik
Tom Cruise, Nicole Kidman e Stanley Kubrik sul set di “Eyes Wide Shut”

É ora la volta di Mission Impossible II (uscito nell’anno 2000) di cui Tom Cruise oltre che attore ne è di nuovo anche produttore. Il film diventa campione di incassi.

La lunga serie di successi prosegue con Vanilla Sky (2001) con il quale Tom riceve il Saturn Award come miglior attore. Si tratta di un premio che i membri dell’Academy of Science Fiction, Fantasy & Horror Films assegnano ogni anno alle migliori opere di fantascienza, fantasy e horror.

Tom Cruise Vanilla Sky David Aames
Tom Cruise interpreta David Aames, sfigurato da un incidente automobilistico in “Vanilla Sky”

Nel 2006 arriva il momento di Mission Impossible III che segna un altro grande successo al botteghino… e per le tasche del buon Cruise che anche questa volta partecipa alla produzione del film.

In questi anni Tom Cruise partecipa a diversi film di successo, sempre nel ruolo di protagonista. Tra questi ricordiamo: “L’Ultimo Samurai” (The Last Samurai, 2003), “Collateral” (2004), “La Guerra dei Mondi” (War of the Worlds, 2005), “Operazione Valchiria” (Valkyrie, 2008) e “Innocenti Bugie” (Knight and Day) di nuovo al fianco di Cameron Diaz.

Tom Cruise Collateral
Tom Cruise nei panni del cattivo in “Collateral” del 2004

Come dimenticare poi il divertente ed irriverente Tropic Thunder con Ben Stiller e Robert Downey Jr. del 2008, dove Tom Cruise appare completamente trasfigurato nei panni di un volgare impresario cinematografico:

Tom Cruise Tropic Thunder
Tom Cruise irriconoscibile nei panni di Les Grossman in “Tropic Thunder” del 2008

Più di recente, nel 2012, è la volta di Jack Reacher – la Prova Decisiva, primo film di una serie in cui il nostro Tom interpreta il ruolo di un ex-militare che vaga per gli Stati Uniti e viene ingaggiato come investigatore privato o per altri incarichi pericolosi. Questo primo film ha un certo successo, tanto che ne seguirà un secondo episodio di cui parliamo in seguito.

L’anno seguente Tom impersona il protagonista nel fantastico film d’azione “Oblivion” diretto da Joseph Kosinski, dove lavora al fianco di Morgan Freeman. La pellicola contiene scenografie mozzafiato ma la trama è piuttosto debole e solo la performance di Tom Cruise rende il film davvero godibile.

Tom Cruise Joseph Kosinski Oblivion
Tom Cruise con il regista Joseph Kosinski sul set di “Oblivion” del 2013

Nel 2014 Tom decide di recitare in una altro film di fantascienza Edge of Tomorrow – Senza Domani” assieme all’attrice britannica Emily Blunt. nel quale i protagonisti lottano contro creature di origine extraterrestre che arrivate sulla terra, iniziano ad invadere prima i paesi europei per poi puntare all’Asia.

Tom Cruise Edge of Tomorrow
Tom Cruise sul set della battaglia sulla spiaggia di “Edge of Tomorrow” del 2014

Gli eventi sono mostrati nel prossimo futuro, quando una razza di alieni (Mimics) attacca la Terra, distruggendo grandi città e uccidendo milioni di persone. Tra salti nel tempo e battaglie nella melma il film regala forti emozioni e si guadagna sia il favore del pubblico che quello della critica.

Nel 2015 ritorna sulle scene Ethan Hunt con il quinto episodio di Mission Impossible – Rogue Nation. Ethan non partecipa più a missioni speciali come operativo ma si occupa esclusivamente dell’addestramento di nuove reclute.

Tom Cruise Simon Pegg Mission Impossible Rogue Nation
Tom Cruise e Simon Pegg sul set di “Mission Impossible – Rogue Nation”

La vita ormai tranquilla dell’ex-agente però subisce una svolta quando viene richiesta la sua partecipazione ad una (ultima) missione per salvare una giovane allieva catturata durante un’operazione a Berlino.

Tom Cruise senza controfigura (e senza casco!) in “Mission Impossible – Rogue Nation”

Nel 2016 Tom è il protagonista della pellicola “Jack Reacher – Punto di non Ritorno”, secondo episodio della serie questa volta però scritto e diretto da Edward Zwick. Jack fa ritorno in Virginia per incontrare il maggiore Susan Turner. ma troverà una sgradevole sorpresa… Questa volta però la pellicola ha meno fortuna al botteghino del primo episodio e per questo difficilmente rivedremo Jack Reacher sul grande schermo.

Il 2017 é l’anno di “La Mummia” (The Mummy) film di genere fantastico-horror accolto questa volta negativamente dalla critica ed a ragione. Il film del regista Alex Kurtzman delude sotto molti aspetti, tanto che riceve diversi “riconoscimenti negativi” tra i quali il premio come peggior attore proprio a Tom Cruise.

Mission Impossible 6 – Fallout

L’anno 2018 torna in grande spolvero Ethan Mattew Hunt in Mission Impossible 6 – Fallout. Fin dai primi giorni di proiezione il film riscuote un successo clamoroso e questo episodio è, ad oggi, quello di maggior successo, sia commerciale che per la critica.

Ethan Hunt questa volta deve recuperare del plutonio caduto nelle mani di un pericoloso gruppo terroristico. I terroristi vogliono utilizzare questo plutonio per portare a termine attacchi al Vaticano, a Gerusalemme, alla Mecca e In Arabia Saudita. Scambi di identità, colpi di scena e risvolti inaspettati causati dalla CIA e da altre organizzazioni segrete rendono questo episodio estremamente avvincente. Le scene di azione sono davvero da brivido ed il buon Tom Cruise (non più giovanissimo) si mette in gioco alla grande, lasciando ben poco lavoro alle controfigure. Grande Tom!

Tom Cruise Fallout
Tom Cruise non soffre di vertigini… sul set di “MI – Fallout”

Alle volte però le cose non vanno per il verso giusto, come ad esempio durante le riprese della scena in cui Cruise salta da un palazzo all’altro di Londra. Tom atterra malamente e si frattura la caviglia destra. Vediamo questo video in cui lui stesso spiega l’accaduto nel programma Graham Norton Show trasmesso dalla BBC.

Tom Cruise racconta la frattura sul set di “Mission Impossible – Fallout”

Tutti aspettano adesso il settimo episodio della serie MI che, secondo indiscrezioni, dovrebbe arrivare nelle sale a luglio 2021. Se non bastasse, bolle già in pentola addirittura un ottavo episodio atteso per l’agosto 2022. Anche questi due episodi, come MI – Fallout, saranno sotto la regia di Christopher McQuarrie.


Top Gun: Maverick”, uno sguardo al futuro

Con uscita prevista per il 26 Giugno 2020 è in produzione il sequel del mitico “Top Gun” del 1986. La regia del film è affidata questa volta a Joseph Kosinski, che già ha lavorato con Cruise in “Oblivion“.

Rivedremo quindi il nostro Pete “Maverick” Mitchell che, trascorsi più di trenta anni, è nel frattempo diventato istruttore di volo ed avrà tra i suoi allievi il figlio del compianto amico Goose. Rivedremo anche Val Kilmer nei panni di un (piuttosto invecchiato…) Iceman. Parte del cast sono anche gli attori Miles Teller, Jennifery Connelly ed Ed Harris.

Il trailer in italiano di “Top Gun: Maverick“.

Diversamente dal primo episodio pare che questa volta Tom Cruise sarà veramente ai comandi di un caccia, pilotando realmente gli aerei che vedremo in scena. Pare infatti che il buon Tom (che ha la licenza di pilota da molti anni) si stia preparando meticolosamente da tempo per questa performance e che abbia già accumulato un cospicuo numero di ore di volo su diversi aerei da caccia.


Tom Cruise e Scientology: una controversa devozione

Per capire chi sia veramente Tom Cruise, le sue esperienze passate e la sua vita oggi, dobbiamo senza dubbio dedicare un capitolo a Scientology.
Ma di che cosa si tratta? Scientology è un’organizzazione che ha sede principale negli Stati Uniti ed è stata fondata nel 1954 da L. Ron Hubbard.

L. Ron Hubbard, Controverso fondatore di Scientology
L. Ron Hubbard, la controversa figura che fondò Scientology negli anni ’50

Viene definita dai suoi sostenitori la religione del ventesimo secolo e comprende un vasto insieme di conoscenze derivanti da alcune verità fondamentali, la principale è la consapevolezza che

“L’uomo è un essere spirituale dotato di capacità che vanno ben oltre a quelle che conosciamo. L’uomo è in grado di risolvere i propri problemi senza aiuti esterni ed è in grado di raggiungere qualunque obiettivo si prefigga. Nonostante la vita ci proponga una serie infinita di complicazioni […] ognuno di noi ha, innato, il potenziale per liberarsi da queste e da molte altre preoccupazioni.”

L. Ron Hubbard

Nel caso specifico di Tom, Scientology lo avrebbe aiutato a vincere molte sue insicurezze e soprattutto a superare definitivamente la dislessia, come lui stesso spiega approfonditamente in questo discorso (in lingua originale).

Tom Cruise racconta il suo percorso educativo in Scientology denominato “Study Technology”

Tom entra in contatto con Scientology nel 1987 grazie alla sua prima moglie Mimi Rogers e ancora oggi partecipa attivamente a molti programmi di promozione, sostenendo fortemente questa religione e promuovendone la sua diffusione e il suo riconoscimento, anche in Europa.

Dopo gli attacchi terroristici dell’11 settembre 2001 Cruise è stato cofondatore e sponsor finanziario del programma “Purificazione“. Grazie a ciò più di 800 pompieri hanno ottenuto cure speciali presso la clinica del centro medico di Scientology. Per questo, il capo della chiesa di Scientology David Miscavige ha assegnato a Cruise la “Freedom Medal of Valor” che Tom tiene in bella mostra nel suo salotto.

La devozione di Tom a questa religione sembra aver avuto parte importante non solo nei suoi matrimoni con Nicole Kidman e Kathie Holmes, ma anche nella separazione prima e divorzio poi dalle due attrici. A quanto pare Cruise rifiuta da molto tempo di vedere la sua figlia minore Suri perché la madre Kathie Holmes si è allontanata, assieme alla piccola, da Scientology.

Oggi sono finalmente libera da quel culto crudele, basato sul denaro e sul potere, che venera una divinità fasulla…

Katie Holmes
Suri Cruise
Suri Cruise cresce senza poter vedere il padre da anni, pare a causa del divieto imposto da Scientology

Scientology è una religione controversa in molte nazioni ed è spesso criticata per le sue pratiche, talvolta giudicate ai confini della legalità. Molti sono le indagini giudiziarie aperte negli anni in varie parti del mondo da persone che si sono dichiarate raggirate dall’organizzazione. Diversi paesi europei tra cui Belgio, Francia, Germania, ed Inghilterra identificano questo movimento come culto totalitario e non come una religione.

Scientology non è riconosciuta dallo Stato Italiano come religione, anche se pare che ci siano alcune decine di migliaia di scientologisti che si riuniscono in 12 chiese, la più importante delle quali si trova a Milano.

Malgrado gli aspetti talvolta oscuri di questa setta-religione, sono diverse le star Hollywoodiane che sono associate in maniera più o meno stretta a Scientology, tra i più noti, oltre a Tom Cruise, ricordiamo John Travolta e Juliette Lewis.


Le passioni di Tom

La passione per la velocità

Tom Cruise si avvicina al mondo dei motori già all’età di 12 anni , quando con il guadagno ottenuto da lavoretti saltuari decide di comprarsi una moto (che distruggerà dopo poco tempo in un incidente con due auto).

Negli anni ha poi collezionato auto e moto da urlo, tra le quali:

  • Bugatti Veyron
  • Chevrolet Chevelle SS
  • Buick Roadmaster del 1949
  • Chevrolet Corvette del 1958
  • Ford Mustang Saleen S281
  • Porsche 911 996
  • Triumph Bonneville Scrambler
  • Triumph Speed Triple
  • Ducati Desmosedici RR
  • BMW R nine T Scrambler
  • Confederate Hellcat
  • BMW S1000 RR
  • Ducati 999R
  • Kawasaki GPZ900R (quella del film “Top Gun“)

Tom ha da sempre un grande interesse anche per le auto da corsa e capita talvolta che qualche team lo chiami sul circuito a “testare” qualche auto di Formula Uno. Il team Red Bull per esempio gli ha offerto la possibilità di “rilassarsi” durante le pause delle riprese di Mission Impossible.

Dopo la corsa in auto di solito Tom, non avendo ancora avuto la sua dose di adrenalina quotidiana, chiede di poter fare un giro anche sull’elicottero acrobatico del team.

Tom Cruise a scuola guida con David Coulthard su una Formula 1, e poi…

Acrobazie in volo

Il suo sogno da bambino é sempre stato quello di diventare pilota. Nel 1994 finalmente ottiene il brevetto di volo ed oggi è proprietario di 5 aerei, tra cui un jet privato ed un raro Mustang P51 della seconda guerra mondiale, acquistato nel 2001. Come per Maverick di Top Gun, il volo è per Tom una grande passione.

Tom Cruise Mustang P51
Sul fianco del Mustang P51 si leggeva “Kiss me Kate” (Baciami Kate), ma ora la scritta è stata rimossa

Durante le riprese di Mission Impossible Fallout il nostro Tom si esibisce anche ai comandi di un elicottero. Il copione richiede che Tom impari ad eseguire alcune manovre piuttosto pericolose e per poterlo fare senza ricorrere a controfigure Cruise segue uno specifico un corso di acrobazie.

Emozioni sott’acqua

L’amore per il mare e le immersioni è un’altro degli interessi di Tom Cruise, che, a suo tempo, ha condiviso con la ex-moglie Katie Holmes. Insieme hanno esplorato fondali incontaminati delle Isole Cayman, di Aruba e Curaçao.

Tom ha dovuto mettere alla prova le sue doti di apnea anche in ambito professionale quando, per completare le riprese di una scena subacquea in Mission Impossible – Rugue Nation, ha dovuto trattenere il respiro per ben 6 minuti. Niente male davvero!


Curiosità su Tom Cruise

  • Tutte e 3 le mogli all’epoca del divorzio da Tom avevano 33 anni.
  • Il suo idolo di recitazione è Paul Newman, di cui diventa buon amico durante le riprese de “Il Colore dei Soldi” (The Color of Money) del 1996
  • Il Giappone dopo le riprese de “L’ultimo Samurai” (The Last Samurai) gli ha dedicato una giornata nazionale, il 10 Ottobre detto “Giorno di Tom Cruise
  • Il suo viso é stato scelto dalla Disney per disegnare il volto di Aladdin.
  • Tom Cruise con i film Risky Business e Top Gun ha permesso alla Ray-ban di incrementare le proprie vendite di occhiali da sole del 2000%
  • Nel 2006 viene pubblicata la biografia non autorizzata “Tom Cruise L’uomo e l’attore” scritta dal critico cinematografico inglese Iain Johnstone.
  • Nel 2008 viene pubblicata un’altra biografia non autorizzata. Il libro dal titolo “Tom Cruise Biografia non autorizzata” scritto da Andrew Morton. Gli avvocati dell’attore e Scientology hanno rilasciato diverse dichiarazioni che smentiscono le dichiarazioni fatte da Morton nel libro. In un comunicato ufficiale la Scientology ha definito il libro “un assalto bigotto e diffamatorio pieno di bugie“.

Come incontrare Tom Cruise

Incontrare Tom Cruise non è certo un impresa facile, ma si può fare. E non parliamo di vederlo di sfuggita in mezzo ad una folla impazzita, ma di incontrarlo in un contesto informale e possibilmente scambiarci qualche parola. Per fare questo non possiamo certo aspettarlo sotto casa o inseguirlo su qualche set, così facendo potremo solo incontrare il suo servizio di sicurezza (estremamente efficace), che lo segue praticamente ovunque.

Per riuscire ad incontrare Tom Cruise è necessario approfittare di uno dei suoi “punti deboli” e… no, non stiamo parlando di diventare seguaci di Scientology, anche perché in diversi ci hanno già provato e non ha mai funzionato.

Come fare quindi? La cosa è un po’ complicata ed è necessario entrare nel dettaglio, vediamo. Tom Cruise è socio di almeno 7 diverse società legate alle sue produzioni cinematografiche. Tra i suoi principali soci in affari si trovano Nancy Chapman e Craig Tessler, due nomi del tutto sconosciuti al grande pubblico, ma ben noti nell’ambiente.

Craig Tessler, come Tom Cruise, è un appassionato di volo ed i due spesso si incontrano il sabato mattina presto presso un piccolo aeroporto vicino a Los Angeles chiamato “Bob Hope Airport – BUR” (uno scalo secondario di LAX per voli di linea interni e di breve rotta).

Oltre ad essere uno scalo per voli di linea, il Bob Hope Airport è anche sede di diversi Flying Club, dove piloti privati ed appassionati di volo in genere si ritrovano per condividere la loro passione. Ovviamente l’accesso alla parte “privata” dell’aeroporto è limitata ai soli soci ed operatori di questi clubs. Come fare quindi?

Per poter avere accesso a questa zona riservata dovremo prendere un appuntamento con uno di questi club, prenotando ad esempio un volo turistico sulla città di Los Angeles o, meglio ancora, una lezione di volo di prova (generalmente più economica) fingendo di essere interessati a fare un corso di pilotaggio (lo Sling Flying Club ad esempio propone un Intro Flight a 100 $).

E’ importante che l’appuntamento sia il sabato mattina, il prima possibile, in modo da avere tempo di completare il volo e tornare a terra il prima possibile. Una volta terminato il nostro volo il personale del Flying Club ci lascerà un po’ di tempo per visitare le strutture dell’aeroporto e, specialmente se abbiamo fatto la lezione di volo di prova, ci mostrerà volentieri gli hangar (sperando di venderci l’intero corso di volo…).

A questo punto Tom Cruise potrebbe essere nei paraggi, ma difficilmente riusciremo ad incontrarlo perché il suo aereo si trova nell’hangar N-4, l’ultimo della fila nord, dove difficilmente ci sarà permesso di andare. Bisogna avere ancora un po’ di pazienza e chiedere al nostro accompagnatore di bere qualcosa, in modo da farci portare al Lounge Bar che si trova nell’edificio centrale (quello con la vetrata azzurra).

Questo è il nostro momento! Tom Cruise e Craig Tessler, dopo aver volato sui rispettivi mezzi, si ritrovano regolarmente in questo tranquillo Lounge Bar per parlare di volo e, perché no, anche di affari. La conversazione può andare avanti per un paio d’ore, spesso fino a mezzogiorno, quando i due si salutano e vanno ognuno per la propria strada.

Eccoci quindi, in un tranquillo bar con non più di una decina di persone intorno, senza scorta, senza folla impazzita, senza giornalisti e fotografi. Tom Cruise è a pochi metri da noi che sorseggia il suo drink. Ora non ci resta che rivolgergli la parola, magari chiedendogli del suo Mustang P-51 d’epoca, di cui va estremamente fiero.

Il periodo più favorevole per tentare l’incontro è tra luglio e settembre, quando in Florida (dove Tom risiede per la maggior parte dell’anno) fa molto caldo e Cruise preferisce quindi passare l’estate sulla più fresca East Coast. Se non è impegnato nelle riprese di un film (controllare anticipatamente sul sito IMDB) Tom difficilmente manca il suo volo del sabato mattina ed è quindi molto probabile incontrarlo.

In bocca al lupo!

P.S.: Questo aeroporto è frequentato anche da altri Hollywoodiani appassionati di volo, come ad esempio Angelina Jolie, Harrison Ford, Kurt Russell, John Travolta, Morgan Freeman, Dennis Quaid, tutti con brevetto di pilota privato… quindi occhi aperti!


Filmografia (titoli originali)

Endless Love1981
Taps1981
The Outsiders1983
Losin’ It1983
Risky Business1983
All the Right Moves1983
Legend1985
Top Gun1986
The Color of Money1986
Cocktail1988
Rain Man1988
Born on the Fourth of July1989
Days of Thunder1990
Far and Away1992
A Few Good Men1992
The Firm1993
Fallen Angel (TV)1993
Interview with the Vampire1994
Mission: Impossible1996
Jerry Maguire1996
Without Limits1998
Eyes Wide Shut1999
Magnolia1999
Mission: Impossible 22000
Stanley Kubrick: A Life in Pictures2001
The Others2001
Vanilla Sky2001
Space Station 3D2002
Minority Report2002
Austin Powers in Goldmember2002
Narc2002
Shattered Glass2003
The Last Samurai2003
Collateral2004
War of the Worlds2005
Elizabethtown2005
Ask the Dust2006
Mission: Impossible III2006
Lions for Lambs2007
Tropic Thunder2008
Valkyrie2008
Knight and Day2010
Mission: Impossible – Ghost Protocol2011
Rock of Ages2012
Jack Reacher2012
Oblivion2013
Edge of Tomorrow2014
Mission: Impossible – Rogue Nation2015
Jack Reacher: Never Go Back2016
The Mummy2017
American Made2017
Mission: Impossible – Fallout2018
Top Gun: Maverick2020
Mission: Impossible – 72021
Mission: Impossible – 82022

Premi e riconoscimenti

Premio NominationsVinti
Premi Oscar30
BAFTA Awards10
Golden Globe43
MTV Movie Awards123

Bibliografia

3 commenti su “Tom Cruise – Una vita al massimo – Biografia 2019”

Lascia un commento